Ue/Elezioni italiane, Sassoli: Senso di responsabilità  per fare cosa?Pd ritorni nella società

Ue/Elezioni italiane, Sassoli: Senso di responsabilità per fare cosa?Pd ritorni nella società

“Pur di evitare di spiegare come pensano di sviluppare la loro iniziativa si aggrappano al senso di responsabilità del Partito democratico pretendendo che il partito uscito sconfitto alle elezioni disbrighi la loro inerzia. Ma per fare cosa? Per andare dove? Nella prima settimana si sono registrati solo richiami alla forza dei numeri e ad ipotesi di spartizione delle cariche istituzionali” Cosi’ il vice presidente dell’Europarlamento, David Sassoli commenta il dibattito tra le forze politiche dopo il voto del 4 Marzo, in una nota pubblicata su Huffington Post.

“Il voto non ha provocato solo una ferita nell’orgoglio del Pd, – continua l’esponente dem- ma ha messo a nudo il nostro rapporto con un paese a cui dobbiamo tornare a dire quale società vogliamo. Dal paese, comunque, si deve ripartire”

“Al pari di altri- conclude Sassoli- tocca anche a noi proteggere il paese per evitare che si allunghi in Italia l’ombra di Orbán, le cui conseguenze sarebbero catastrofiche sul piano dei diritti, delle politiche sociali, delle libertà civili e della costruzione europea. In Parlamento dobbiamo far valere la forza che i nostri elettori ci hanno consegnato, anche perché tante cose potrebbero avvenire senza il Pd, ma altre ancora verificarsi attraverso la nostra iniziativa senza rinunciare per questo al nostro ruolo di opposizione.”