Strasburgo, Bonafe’: (Pd) da oggi economia circolare e’ realta’. Rifiuti risorsa del futuro

Strasburgo, Bonafe’: (Pd) da oggi economia circolare e’ realta’. Rifiuti risorsa del futuro

“L’approvazione delle 4 direttive sull’economia circolare da parte del Parlamento Europeo a larga maggioranza con quasi 600 voti e’ un grande risultato che non rappresenta tanto un punto di arrivo quanto un punto di partenza che portera’ a una diversa concezione dei rifiuti che non saranno piu’ intesi come un problema, ma come una risorsa”.

Lo dichiara l’europarlamentare del Pd, Simona Bonafe’, relatrice delle 4 direttive sull’economia circolare dopo la loro approvazione, oggi, a Strasburgo.

“L’innalzamento dei target di riciclaggio dei rifiuti urbani e da imballaggio, l’inserimento di un limite di conferimento massimo in discarica pari al 10 per cento, l’estensione degli obblighi di raccolta separata ai rifiuti organici, tessili e domestici pericolosi sono le principali novita’ di questo pacchetto che sancisce un cambio di passo e di visione che avra’ ricadute concrete. A  partire – spiega Bonafe’ – dai 600 miliardi di risparmi annui per le aziende, ai 140mila posti di lavoro in piu’, ai 617 milioni di tonnellate di Co2 in meno entro il 2035, a bollette sui rifiuti piu’ leggere. Questo significa – prosegue Bonafe’ – ridurre anche la pressione sul nostro pianeta per l’utilizzo delle materie prime e passare da un modello economico lineare a un modello in cui la crescita diventa sostenibile”.

“Dopo piu’ di tre anni di lavoro, oggi, possiamo dire che l’economia circolare diventa una delle priorita’ della UE che e’ riuscita a far si’ che, per la prima volta, gli Stati membri siano obbligati a seguire un quadro legislativo unico e condiviso. Per questo – concluede Bonafe’ – la mia soddisfazione e’ ancora piu’ grande, pur nella consapevolezza che in questo processo gli investimenti finanziari avranno un ruolo strategico”.