Orban, Bonafè: bene ok a sanzioni. Berlusconi ha rinnegato la libertà, il parlamento europeo no

Orban, Bonafè: bene ok a sanzioni. Berlusconi ha rinnegato la libertà, il parlamento europeo no

“E’ servito a poco lo spostamento verso destra di Berlusconi per andare in soccorso di Salvini: il Parlamento Europeo ha detto sì alle sanzioni contro Orban, dando un chiaro segnale politico e culturale. I giochi politici italiani hanno visto ricompattare il centrodestra con Salvini e Berlusconi concordi nel votare contro le sanzioni e, dall’altra far vacillare l’alleanza di governo con i grillini, schierati contro. Pura tattica che dà la misura dei protagonisti, interessati più a conquistare potenziali fette di elettorato, anziché difendere i valori fondanti dell’Europa in materia di stato di diritto. Il Pd ha avuto sempre ben chiaro da che parte stare, dalla parte dei diritti e delle libertà, che abbiamo difeso con il nostro voto di oggi, mentre Berlusconi, che della libertà ha fatto la sua bandiera politica, l’ha riavvolta spostandosi verso destra per tener buono Salvini e in piedi relative giunte regionali e amministrazioni locali. Per fortuna di tutti, il Parlamento europeo sa ancora che certi valori non sono negoziabili”.

Lo dichiara l’Eurodeputata del Pd, Simona Bonafè.