Ue/Coronavirus, Cozzolino: nuove risorse ai fondi europei per fronteggiare la diffusione del virus

Ue/Coronavirus, Cozzolino: nuove risorse ai fondi europei per fronteggiare la diffusione del virus

“Occorrono più investimenti pubblici europei per fronteggiare gli effetti economici causati dall’epidemia di Covid-19 in Italia e in tutta l’Unione europea. I fondi strutturali e di investimento europei già detenuti dagli Stati membri possono essere un primo strumento d’intervento importante, se, come annunciato, la Commissione rinuncerà per quest’anno al rimborso dei prefinanziamenti non spesi” così l’europarlamentare del partito democratico Andrea Cozzolino e membro della commissione sviluppo regionale.

“In questo modo gli Stati membri potranno utilizzare tali importi per accelerare i loro investimenti – continua Cozzolino – coprendo i costi del cofinanziamento nazionale che normalmente avrebbero dovuto sostenere per ricevere le successive tranche dei fondi strutturali. Alla luce dei tassi medi di cofinanziamento tra gli Stati membri, con 7,5 miliardi di euro si potrà innescare il rilascio e l’utilizzo di circa 17,5 – 18 miliardi di euro di finanziamenti strutturali in tutta l’UE. Serve, però, un lavoro congiunto sia a livello europeo, per la modifica delle disposizioni comuni per i fondi strutturali, sia a livello nazionale, per adattare i programmi operativi incanalando risorse verso settori particolarmente colpiti nelle attuali circostanze come quello sanitario”.

“Noi come Parlamento europeo siamo pronti a fare la nostra parte, ma non possiamo accontentarci, continueremo a lavorare affinché i fondi strutturali europei abbiano nuove risorse per fronteggiare la sfida globale rappresentata dalla diffusione del virus”, conclude Cozzolino.