Ue/Didattica a distanza, Benifei: importante impegno Commissione ad evitare blocco finanziamenti

Ue/Didattica a distanza, Benifei: importante impegno Commissione ad evitare blocco finanziamenti

“Con l’inizio della pandemia e la chiusura delle scuole, avevamo inoltrato alla Commissione un’interrogazione scritta per chiedere che la didattica a distanza non comportasse il blocco dei pagamenti alle scuole attraverso gli stanziamenti del Fondo sociale europeo (FSE), a causa della mancanza di un sistema di equiparazione delle ore di lezione impartite attraverso la formazione a distanza”, racconta Brando Benifei, capodelegazione PD al Parlamento Europeo.
“Il Commissario Schmit ci ha informati che, in base ai contatti avuti con le autorità italiane, l’e-learning e la formazione a distanza costituiscono l’unica possibilità per svolgere alcune delle attività finanziate dal FSE. La Commissione ha inoltre istituito una piattaforma per rispondere alle domande degli Stati membri sui Fondi strutturali e d’investimento europei nel contesto della crisi del coronavirus, fornendo anche una serie di indicazioni sull’interpretazione del concetto di “forza maggiore” e sull’ammissibilità e sulla flessibilità nell’attuazione in corso.”
“Siamo soddisfatti della reazione della Commissione, indirizzata a far sì che gli strumenti comunitari siano  adattati alla crisi che viviamo, in modo da non perdere neanche un euro di finanziamento europeo a sostegno della formazione”, conclude Benifei.