Ue/Commissioni speciali Parlamento Europeo, Benifei: strategiche su tasse e interferenze democratiche

Ue/Commissioni speciali Parlamento Europeo, Benifei: strategiche su tasse e interferenze democratiche

La conferenza dei capigruppo del Parlamento Europeo ha appena deliberato l’istituzione di tre commissioni speciali, che avranno una durata di un anno, aventi come mandato il lancio di indagini approfondite su temi specifici quali l’intelligenza artificiale, la lotta europea al cancro e le interferenze estere verso i processi democratici nell’Unione Europea. Viene inoltre creata una sottocommissione permanente all’interno della commissione per i problemi economici (ECON) sul tema della tassazione (TAXE).
“Dopo negoziati complicati tra i Gruppi politici, arriva finalmente la notizia che attendevamo da diversi mesi e per cui ci siamo battuti con forza come democratici. Oggi viene istituita dal Parlamento Europeo la commissione per indagare sulle interferenze estere, grazie alla nostra proposta lanciata dopo le sconcertanti rivelazioni sull’affare Metropol di Mosca, che collegava il faccendiere Savoini e la campagna “Lega per Salvini Premier” a flussi di denaro russo, vicenda tutt’oggi sotto l’esame degli inquirenti.
Il Parlamento Europeo si dota di uno strumento di indagine per difendersi dagli attacchi esteri che mirano a destabilizzare la democrazia in Europa e a diffondere fake news. Anche durante la pandemia abbiamo visto, in Italia e in altri paesi europei, una sistematica attività di denigrazione dell’impegno dell’Europa e di esaltazione degli aiuti di altri Paesi, certamente con una regia extraeuropea come ci spiegano i rapporti dei nostri servizi di intelligence. Si stringe così il cerchio intorno a chi gioca contro gli interessi comuni europei e quelli del nostro Paese, svendendo la nostra sovranità per fini elettorali.
Nel pacchetto negoziato con gli altri Gruppi politici siamo inoltre riusciti ad inserire l’importante sottocommissione TAXE, che avrà l’incarico di occuparsi di un tema sempre più essenziale per la ripresa dell’economia europea, ovvero l’ambito fiscale e quello delle risorse proprie dell’Unione, la tassazione dei giganti del web e la lotta all’evasione e alle pratiche fiscali scorrette tra i Paesi, temi su cui siamo convinti ci siano finalmente le condizioni per fare dei passi avanti concreti’’ Lo dichiara in una nota Brando Benifei, capodelegazione degli Eurodeputati PD.