Ue/Covid, Majorino: il Pe faccia luce su quanto accaduto nelle strutture di cura a lungo termine – l’appello di 88 deputati

Ue/Covid, Majorino: il Pe faccia luce su quanto accaduto nelle strutture di cura a lungo termine – l’appello di 88 deputati

In Europa circa la metà delle morti Covid-19 sono avvenute in case di cura e di riposo, in strutture residenziali per anziani e per persone con disabilità e in altri servizi socio-assistenziali”, dichiara l’europarlamentare del partito democratico Pierfrancesco Majorino, promotore di un’iniziativa di 88 parlamentari europei che si impegnano a utilizzare tutti i mezzi a disposizione per far luce su quanto accaduto nelle strutture di cura a lungo termine.

“Si ha la netta sensazione – continua Majorino – di aver assistito silenziosamente ad una tragedia nella tragedia che riguarda proprio quei luoghi che ospitavano persone in condizione di estrema vulnerabilità, dove residenti e lavoratori sono stati esposti a un rischio molto grande e senza le adeguate tutele. Per questo abbiamo il dovere di andare a fondo, di raccogliere dati esaurienti e di identificare le responsabilità politiche e di gestione, affinché si riesca a cambiare la rotta, studiando modelli di residenza più a misura di persona”.

“La settimana scorsa, tre importanti organizzazioni – EPSU (sindacati europei dei servizi pubblici), Age Platform e Forum Europeo sulle Disabilità – hanno chiesto al Parlamento Europeo un impegno forte in questo senso. È quindi molto importante che 88 parlamentari abbiano raccolto subito questa richiesta e siano intenzionati a fare tutto il possibile per individuare gli errori e correggerli”, conclude Majorino.