Afrofobia

Afrofobia

La lotta ad una specifica forma di razzismo rivolta alle persone di origine africana.

Il Parlamento Europeo ha adottato la risoluzione. sull’Afrofobia, quella specifica forma di razzismo, che include qualsiasi atto di violenza o discriminazione, alimentato da abusi storici e stereotipi negativi, che porta all’esclusione e alla disumanizzazione delle persone di origine africana.

Si stima che in Europa vivano 15 milioni di persone di origine africana e secondo uno studio dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) le minoranze provenienti dall’Africa, soprattutto dell’area subsahariana, sono particolarmente esposte al razzismo e alla discriminazione in tutti gli aspetti della vita.

Con questa risoluzione si chiede agli Stati membri e alle istituzioni di riconoscere questa forma specifica di razzismo esortandole a combattere in modo sistematico le discriminazioni etniche e i reati generati dall’odio nonché a mettere a punto risposte politiche e giuridiche a tali fenomeni che siano efficaci e basate su dati oggettivi.

Si chiede inoltre alla Commissione di rivolgere una particolare attenzione alle persone di origine africana all’interno degli attuali programmi di finanziamento e del prossimo quadro pluriennale invitandola anche ad istituire un gruppo dedicato nell’ambito dei suoi servizi, che si occupi nello specifico delle questioni connesse all’Afrofobia.