Fondo fiduciario dell’UE per l’Africa

Fondo fiduciario dell’UE per l’Africa

Il Trust Fund per l’Africa mira a promuovere la stabilità nelle regioni e contribuire a una migliore gestione della migrazione. Il Parlamento si è rammaricato del basso finanziamento stanziato fino ad ora, esortando gli Stati membri a onorare i loro impegni.

  • Voto S&D

  • Voto M5S

  • Voto LEGA

Il Fondo fiduciario dell’UE per l’Africa (EUTF) nasce per contribuire a promuovere la stabilità nelle regioni e contribuire a una migliore gestione della migrazione, affrontare le cause profonde di destabilizzazione, spostamento forzato e migrazione irregolare promuovendo la resilienza, le opportunità economiche, le pari opportunità, la sicurezza e lo sviluppo.

Pur accogliendo con favore l’intenzione di erogare fondi in modo più rapido e flessibile in una situazione di emergenza, il Parlamento si è rammaricato del basso finanziamento stanziato fino ad ora, esortando gli Stati membri a onorare i loro impegni al fine di consentire al Fondo fiduciario internazionale di sviluppare appieno il suo potenziale.

Il Parlamento ha inoltre condannato l’utilizzo dei fondi strutturali per lo sviluppo e l’aiuto umanitario per la gestione della migrazione e il controllo di qualsiasi altra azione senza obiettivi di sviluppo. Nella risoluzione il Parlamento ha chiesto il rispetto del principio di sussidiarietà e di proprietà anche in questo campo di azione e gli enti locali, la società civile locale, le ONG e le organizzazioni internazionali come controparte da coinvolgere nelle fasi di pianificazione, attuazione e valutazione.

L’obbiettivo finale dell’EU rimane la riduzione e lo sradicamento della povertà e quindi i suoi fondi dovrebbero riflettere i principi della coerenza delle politiche per lo sviluppo sostenibile e la complementarità tra tutte le parti interessate dello sviluppo e dovrebbero evitare ogni contraddizione tra obiettivi di sviluppo e sicurezza, politiche umanitarie e migratorie.