Regolamento relativo all’omologazione e alla vigilanza del mercato dei veicoli a motore e dei loro rimorchi

Regolamento relativo all′omologazione e alla vigilanza del mercato dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, nonché dei sistemi, dei componenti e delle entità tecniche indipendenti destinati a tali veicoli

2018

Obbligo per le autorità di vigilanza del mercato di controllare i veicoli immatricolati e le loro emissioni. Fornitura di fondi sufficienti per la sorveglianza. Norme più stringenti per evitare il conflitto di interessi tra autorità di controllo e case produttrici. Sanzioni fino a 30.000 Euro per ciascun veicolo agli operatori economici che non rispettano il regolamento.

Le disposizioni previste rafforzano in maniera consistente le norme che riguardano l’omologazione e la sorveglianza del mercato dei veicoli a motore – che rappresenta il 6,4% del prodotto interno lordo e genera 2,5 milioni di posti di lavoro nell’Unione europea (UE). La garanzia che i veicoli su strada venduti siano conformi alla legislazione europea, consentirà di aumentare il livello di sicurezza e una maggiore protezione dell´ambiente.

Con la previsione di maggiori e più stringenti controlli, anche a livello europeo, si dovrebbe evitare il ripetersi di scandali come quello della compagnia automobilistica tedesca Volkswagen (VW) –  scandalo “Dieselgate”-, che nel settembre del 2015 ha colpito oltre 11 milioni di auto in tutto il mondo, gran parte delle quali vendute in Europa.

I cittadini truffati saranno maggiormente tutelati, grazie alla previsione di misure correttive e obblighi più severi nei confronti dei produttori che non rispettano la normativa.

Sarà posto fine al “certification shopping” e al conflitto di interessi tra autorità nazionali di controllo e loro servizi tecnici e le case produttrici.