Relazione su nuove sfide e strategie per promuovere il turismo in Europa

Relazione su nuove sfide e strategie per promuovere il turismo in Europa

2018

Il turismo genera il 10% del Pil e genera 13 milioni di posti di lavoro, il 12% dell’Ue, e si trova ad affrontare una serie di nuove sfide, tra cui la digitalizzazione dei canali di distribuzione, la crescente concorrenza delle mete emergenti e meno costose di paesi terzi. Il Parlamento esorta la Commissione a valutare la possibilità di creare una sezione dedicata esclusivamente al turismo nel prossimo bilancio pluriennale.

Introduce il turismo come una delle principali attività socioeconomiche dell’UE, con un impatto di vasta portata sulla crescita economica, sull’occupazione e sugli sviluppi sociali, generando oltre il 10% del PIL dell’UE, 13 milioni di lavoratori e almeno il 12% dei posti di lavoro nell’UE

Evidenzia che l’industria del turismo in Europa si trova ad affrontare una serie di nuove sfide, tra cui la digitalizzazione dei canali di distribuzione, la crescente concorrenza delle mete emergenti e meno costose di paesi terzi.

La relazione invita ad un turismo sostenibile, accessibile e responsabile in armonia con la natura, il paesaggio e le destinazioni urbane, basato sull’efficienza delle risorse, la mobilità sostenibile, la protezione climatica e la promozione della ricca diversità culturale europea.

Il rapporto evidenzia che il turismo non dispone di una linea dedicata nel bilancio UE, ma attinge da dotazioni di bilancio dei Fondi strutturali, principalmente il programma quadro per la competitività e l’innovazione (CIP) e il programma per la competitività delle imprese e delle piccole e imprese (COSME).

Il rapporto esorta la Commissione a valutare la possibilità di creare una sezione dedicata esclusivamente al turismo nel prossimo quadro finanziario pluriennale.