Tassazione a carico di autoveicoli pesanti adibiti al trasporto di merci su strada per l’uso di alcune infrastrutture

Tassazione a carico di autoveicoli pesanti adibiti al trasporto di merci su strada per l′uso di alcune infrastrutture

2018

Far pagare ai tir i pedaggi per l’utilizzo delle autostrada secondo il principio del “chi inquina paga” e l’internalizzazione dei costi esterni del trasporto stradale. Il calcolo sarà basato sulla distanza (Pedaggio come in Italia) e non sul tempo (tipo vignetta Svizzera).

La direttiva «Eurovignette» rimane il punto di riferimento in materia di tariffe per l’utilizzo delle infrastrutture stradali da parte delle imprese di trasporto e si basa sul principio del “chi inquina paga” e l’internalizzazione dei costi esterni del trasporto stradale. Essa ha l’obiettivo di garantire che i costi generati dall’utilizzo delle infrastrutture da parte dei mezzi pesanti siano stornati sui canoni.

Il calcolo sarà basato sulla distanza (Pedaggio come in Italia) e non sul tempo (tipo vignetta Svizzera). Quindi dal 2023 per i veicoli pesanti e dal 2027 per i veicoli leggeri (van e minibus).

Costi esterni: dal 1 gennaio 2021 per i veicoli pesanti e dal 2026 per tutti i veicoli.

Costi per la congestione del traffico posso essere applicati su decisione dei singoli Stati membri.

Per l’Italia si tratta della possibilità di utilizzare i fondi per investire nel miglioramento delle infrastrutture.