Lavoro, Gualtieri: Da Parlamento Ue segnale forte per lavoratori vulnerabili

Lavoro, Gualtieri: Da Parlamento Ue segnale forte per lavoratori vulnerabili

“Dall’Europa arriva un segnale forte per la tutela dei diritti dei lavoratori più ricattabili dal punto di vista contrattuale, persone che lavorano a chiamata, col sistema dei voucher o per le piattaforme digitali”.

Lo dichiara Roberto Gualtieri, eurodeputato del Partito Democratico, Presidente della Commissione per i Problemi Economici e Monetari del Parlamento Europeo.

“Il Parlamento Europeo ha, infatti, approvato l’accordo finale raggiunto in precedenza con gli Stati membri sulle misure per rafforzare i diritti di questi lavoratori. La nuova legge punta a limitare i cosiddetti contratti a zero ore e offrirà a 200 milioni di lavoratori in Europa condizioni di lavoro più trasparenti e prevedibili oltre a garantire ai lavoratori interessati da forme di occupazione atipiche, diritti specifici come orari di lavoro più prevedibili, tutele per  i lavori cancellati all’ultimo momento e il diritto alla retribuzione nei momenti formativi.

Un impegno, quello preso dal Parlamento Europeo, che affronta una questione molto delicata che riguarda migliaia di persone e che sta interessando tutti i livelli istituzionali, non ultima la Regione Lazio che ha recentemente approvato una legge regionale all’avanguardia a tutela i riders e dei lavoratori digitali” – ha concluso Gualtieri