Ue/Kurdistan, Ferrandino: Inaccettabili le minacce di Erdogan. Europa reagisca con fermezza

Ue/Kurdistan, Ferrandino: Inaccettabili le minacce di Erdogan. Europa reagisca con fermezza

“Esprimo la mia ferma condanna per l’atteggiamento del Presidente turco Erdogan nei confronti del popolo curdo, che per anni ha eroicamente combattuto lo Stato islamico. In queste ore assistiamo inorriditi a una escalation di violenza e di prevaricazione verso una popolazione che è stata abbandonata al proprio destino, e credo si debba fare di tutto, in tutte le sedi politiche, per fermare l’azione militare. Non possiamo stare a guardare, né possiamo tollerare oltre quello che è un vero e proprio scempio dei diritti umani di civili inermi.
Ritengo inoltre del tutto inaccettabili le parole ricattatorie del Presidente turco contro l’Europa sui profughi, un atteggiamento e un linguaggio che in politica, nella politica seria, non dovrebbe avere cittadinanza alcuna. Fa bene e farà bene, anzi benissimo l’Europa ad assumere una linea di estrema fermezza.
Mentre i curdi stanno morendo, mentre vengono invasi da una potenza militare soverchiante, non sono possibili vie di mezzo o tentennamenti: noi siamo a favore del popolo curdo contro il cinismo della cattiva politica e la prepotenza militare turca”.

Lo dichiara Giosi Ferrandino, Vice Presidente della Commissione Pesca del Parlamento europeo