Thyssenkrupp, Smeriglio: presentata interrogazione su acciaierie di Terni

Thyssenkrupp, Smeriglio: presentata interrogazione su acciaierie di Terni

“La Acciai Speciali Terni è tra i primi quattro produttori europei di laminati piani in acciaio inossidabile. ThyssenKrupp ha recentemente manifestato la volontà di cedere il sito ternano, in quanto definito non più strategico.
O – in alternativa – di cercare una partnership, cosa peraltro in evidente contraddizione con la dichiarazione di non strategicità. Questa situazione si sta ripercuotendo negativamente sulla competitività del sito, destando forti preoccupazioni tra i lavoratori, gli enti locali, le parti sociali e l’intero comparto produttivo. Come noto, l’acciaio è all’origine delle maggiori catene del valore dell’industria manifatturiera, determinante per la centralità dell’industria 4.0 e per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dalle politiche europee in ambito climatico.”
Così in una nota Massimiliano Smeriglio, eurodeputato indipendente eletto nelle liste del Partito Democratico.
“Alla luce di questa situazione” – prosegue Smeriglio – “ho presentato come primo firmatario insieme ad altri eurodeputati della delegazione del Partito Democratico un’interrogazione volta a verificare le misure che la ThyssenKrupp intende assumere per proteggere la redditività e la competitività di AST, se e come intenda vigilare sulla procedura di disinvestimento al fine di garantire l’integrità del ciclo produttivo e il rispetto degli standard di sostenibilità ambientale europei.”
“Vogliamo avere rassicurazioni” – ha concluso Smeriglio – “per sapere se, alla luce dell’attuale situazione del comparto siderurgico europeo, la proprietà non ritenga prioritaria una risposta coordinata per proteggere gli asset strategici del settore, evitando che altre realtà europee possano essere progressivamente rilevate da eventuali acquirenti extraeuropei con scopi diversi rispetto allo sviluppo e alla valorizzazione”.